sabato 24 maggio 2014

Citazione del giorno: uomini “lirici” e uomini “epici”

2046

«Gli uomini che inseguono una moltitudine di donne possono essere facilmente distinti in due categorie. Gli uni cercano in tutte le donne la donna dei loro sogni, un'idea soggettiva e sempre uguale. Gli altri sono mossi dal desiderio di impadronirsi dell'infinita varietà del mondo femminile.
L'ossessione dei primi è "lirica": nelle donne essi cercano se stessi, il proprio ideale, e sono sempre e continuamente delusi perché l'ideale, com'è noto, è ciò che non è mai possibile trovare. Poiché la delusione che li spinge da una donna all'altra dà alla loro incostanza una sorta di scusa romantica, molte donne sentimentali sono commosse dalla loro ostinata poligamia.
L'altra ossessione è un'ossessione "epica" e in essa le donne non trovano nulla di commovente; l'uomo non proietta sulle donne alcun ideale soggettivo, perciò ogni cosa lo interessa e nulla può deluderlo. E proprio questa incapacità di rimanere delusi ha in sé qualcosa di scandaloso. Agli occhi della gente l'ossessione del donnaiolo epico appare senza riscatto (senza il riscatto della delusione).
Poiché il donnaiolo lirico insegue sempre lo stesso tipo di donna, nessuno si accorge che egli cambia amante; gli amici gli causano continui malintesi, perché non sono capaci di distinguere le sue amiche e le chiamano tutte con lo stesso nome.
Nella loro caccia alla conoscenza, i donnaioli epici si allontanano sempre più dalla bellezza femminile convenzionale, della quale si stancano presto, e finiscono irrimediabilmente per diventare collezionisti di curiosità. Essi se ne rendono conto, ne provano un po' di vergogna e, per non mettere gli amici in imbarazzo, non si mostrano in pubblico con le loro amanti.»

(Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984)

23 commenti:

  1. Risposte
    1. Fortunate quelle che non li hanno avuti!

      Elimina
  2. Ti è capitato uno dei due? o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sono capitati tutti. Il che è disarmante visto che non ho una casistica così elevata. Diciamo che se in un colloquio di lavoro mi chiedessero "qual è il tuo peggior difetto?" non direi certo "sono troppo precisa" ma "mi scelgo sempre uomini di merda"... ah ah ah!

      Elimina
  3. Ho letto il libro e l'ho amato!
    Un bacio
    Oriana

    www.stylexis.com

    RispondiElimina
  4. Ho letto il libro diversi anni fa, di sicuro è ancora nella libreria della casa dei miei. Non ricordavo questo passo, quindi grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma prego! Io l'ho letto un sacco di volte ed ogni volta mi affascina!

      Elimina
  5. Che bel post!! Profondo!! Buon lunedì :)

    www.deboragemin.it

    RispondiElimina
  6. verità sotto forma di poesia.

    http://www.nonsidicepiacere.it/

    RispondiElimina
  7. insomma gli uomini decenti sono ben pochi. =P

    RispondiElimina
  8. Parole splendide!!!!


    Federica
    http://www.thecutielicious.com
    The Cutielicious

    RispondiElimina
  9. Amazing! ;-)

    Follow us: http://thinkvanity.com

    Facebook: Think Vanity
    Twitter: thinkvanity
    Instagram: @thinkvanitystylistpshopper

    xoxo

    RispondiElimina
  10. hihih i li ho beccati entrambi prima di stabilizzarmi, ma devo dire che i donnaioli epici sono i peggiori!
    www.mrsnoone.it
    kiss

    RispondiElimina

Mi piace sapere cosa ne pensate! Grazie per aver commentato!